Scuola di Ecografia Clinica
Centro di Ricerca e Formazione in Ecografia
Ospedale Maggiore
Largo B. Nigrisoli 2 - 40133 Bologna

Informazioni per medici e pazienti > Ambiti di attività

StampaTumori del pancreas

Che cosa è il cancro del pancreas e quali sono i fattori di rischio
Il cancro del pancreas è una patologia in cui cellule tumorali si formano nei tessuti del pancreas. I fattori di rischio individuati con precisione sono rappresentati dal fumo di sigaretta, dal consumo eccessivo di alcool e dalle diete ad alto tenore di grassi.

Quali sono i segni ed i sintomi?
Il cancro del pancreas presenta un decorso estremamente subdolo: la malattia è curabile se è diagnosticata in stadio iniziale.
I segni del cancro del pancreas, sono identici a quelli di molte altre patologie oppure potrebbero non riscontrarsi segni e sintomi nella fase iniziale. E’ importante andare dal medico se si notano uno qualunque dei seguenti sintomi: nausea, perdita di appetito, calo di peso se non si è a dieta, dolore localizzato nella parte alta o centrale dell’addome, colore giallo della cute (ittero).

Esami necessari
Utile un prelievo di sangue per studiare come funzionano fegato ed pancreas. Si verrà inoltre sottoposti ad ecografia e/o TAC per evidenziare la presenza di masse anomale, radiografia con pasto baritato del tubo digerente, che può dimostrare segni indiretti della neoplasia sulle strutture vicine.

Complicanze
Si può andare incontro a perdita marcata di peso, disfunzione funzionale del fegato, infezioni, dolore.

Come si cura?
Esistono tre possibilità terapeutiche:
1. chirurgia che consiste nell’asportazione del tumore
2. radioterapia che utilizza dosi elevate di raggi X per distruggere le cellule tumorali
3. chemioterapia che consiste nella somministrazione di farmaci che distruggono le cellule tumorali.

Prognosi
Il cancro del pancreas è una neoplasia ad andamento rapidamente fatale a causa del ritardo con cui viene gneralmente posta la diagnosi. Infatti più del 90% dei casi non sono operabili al momento della diagnosi. Le capacità di cura della chirurgia, delaa radio e chemioterapia sono scarse e solo il 2% sopravvive a 5 anni dalla diagnosi.

Prevenzione
Bisogna modificare lo stile di vita: smettere di fumare, ridurre la quantità di grassi nella dieta.