Le terapie ablative ecoguidate dei tumori del fegato

Cos’è l’alcolizzazione ?
L’iniezione percutanea di etanolo assoluto è una metodica esordita negli anni ’80 per il trattamento dell’epatocarcinoma; l'alcool agisce inducendo una necrosi coagulativa della lesione. I vantaggi di tale metodica sono rappresentati da una pronta disponibilità, basso costo, immediatezza dell'effetto tossico, ripetibilità della terapia in caso di recidiva neoplastica, esiguità delle complicanze riportate; tale trattamento non ha fornito, invece, i risultati sperati nel trattamento delle metastasi epatiche in quanto l’alcol, invece di permanere all’interno della lesione, tende a diffondere nel tessuto sano circostante.

Come si svolge il trattamento ?
Dopo un’anestesia locale, viene introdotto all’interno della lesione un sottile ago sotto guida ecografica; viene quindi inoculato nel focolaio neoplastico l’alcool etilico al 95-98%, in quantità tale da indurre la maggiore perfusione, e quindi distruzione del tessuto tumorale. La durata del trattamento varia in funzione del numero e delle dimensioni delle lesioni da trattare; l’alcolizzazione potrà essere ripetuta più volte nel corso della medesima seduta o in sedute successive anche in rapporto alla tollerabilità del singolo paziente.

L'Alcolizzazione

Ecografia Interventistica terapeutica